dettaglio libro selezionato

Quei meravigliosi e modesti eroi

Giuseppe Di Rosa

Quei meravigliosi e modesti eroi

L'intervento dei Civici Pompieri nei terremoti di Messina (1908) e della Marsica (1915)

anno 2014, 160 pagine, ISBN 978-88-7351-824-2
collana: FUORI COLLANA

“Meravigliosi e modesti eroi questi pompieri d’ogni città d’Italia! Li abbiamo visti, quando tutto il palazzo era un’immensa fornace, questi di Bologna arrampicarsi con le pompe sui cornicioni cadenti per salvare dall’incendio la Banca d’Italia. Quarantadue milioni furono così salvati da loro. Un pompiere, Bagolini, rimase per diciotto ore in un buco profondo, sotto la minaccia continua del crollo di tutta la montagna di macerie che gli pendeva sul capo, senza mangiare, per salvare una donna agonizzante, e non riuscì che ad estrarre un cadavere. Nell’androne dell’Università, quando sono entrato, quattro di questi modesti eroi mangiavano del pane e del formaggio, riposandosi sotto la volta pericolante. Presso a loro, in due grandi casse, erano raccolte le cose più preziose, portate giù da poco, dalle sale superiori della biblioteca: codici miniati, manoscritti arabi e greci, collezioni di incunaboli, rare edizioni latine”.
Guelfo Civinini


“riflettere sui fatti non è del tutto inutile per il futuro, poiché se nulla si comprende e nulla di adeguato si fa, altri disastri potranno avvenire. E ci vorranno allora nuovi …meravigliosi e modesti eroi per salvare città e vite a dispetto di Presidenti, Ministri,
Deputati e Senatori, Commissari straordinari, Generali, Ammiragli, Prefetti e quant’altri…, anzi contro di loro e nonostante le loro contorte, contraddittorie, interessate o maniacali disposizioni, a dispetto delle intricate reti burocratiche, delle lentezze, dei rinvii, delle clientele, del malaffare…”.
Angelo Raffa

aggiungi al carrello

14,00


l'autore

Giuseppe Di Rosa

Giuseppe Di Rosa abita e vive a Como. In pensione da anni si dedica alla ricerca storica. Ha pubblicato, con il patrocinio dell’Istituto di studi storici “Gaetano Salvemini” di Messina, per i tipi di Edoardo in Lugano, 1908: Messina e Como, Profughi e Orfani (2009) e, nella collana della “Famiglia Comasca”, Il grande cuore di Como. Avvenimenti e protagonisti all’inizio del ‘900. (2011). Lavori che documentano la solidarietà comasca nei riguardi dei superstiti del terremoto delle Calabrie nel 1905 e di Messina del 1908. È presente in varie riviste nazionali e locali.

altre proposte

Arruzza

Arruzza

Pietro Comito

15,00

aggiungi al carrello

Il tempo del coraggio

Il tempo del coraggio

Rosa Marrapodi

10,00

aggiungi al carrello

Dal frutto al mito - Il bergamotto di Reggio Calabria

Dal frutto al mito - Il bergamotto di Reggio ...

René Bazin (introduzione e traduzione di Anne-Christine Faitrop-Porta)

10,00

aggiungi al carrello

Canto patriottico di un piccione siciliano sulle balze del San Michele

Canto patriottico di un piccione siciliano sulle ...

Nino Piccione

14,50

aggiungi al carrello

Istantanee musicali

Istantanee musicali

Roberta Piccirillo

8,00

aggiungi al carrello

Le città ingovernabili: il caso Messina

Le città ingovernabili: il caso Messina

Tonino Perna

10,00

aggiungi al carrello

Come un equilibrista sul filo

Come un equilibrista sul filo

Elisabetta Felletti

14,00

aggiungi al carrello

Trattato di armonia tonicale

Trattato di armonia tonicale

Andrea F. Calabrese

20,00

aggiungi al carrello

il Rosa, il Porpora e l'Amaranto

il Rosa, il Porpora e l'Amaranto

Filippo Ambroggio

16,00

aggiungi al carrello

Sei nelle mie radici

Sei nelle mie radici

Margherita Catanzariti

15,00

aggiungi al carrello

Fiori di vita

Fiori di vita

Paola Canale

26,00

aggiungi al carrello

Emozioni lontane, tristezze vicine

Emozioni lontane, tristezze vicine

Franco Silvano

12,00

aggiungi al carrello