dettaglio libro selezionato

Giovanni Fràncica

Luigi Siciliani

Giovanni Fràncica

anno 2012, 332 pagine, ISBN 978-88-7351-545-6
collana: STORIA E CULTURA DEL CROTONESE

Giovanni Fràncica fu pubblicato nel 1910 dall’editore Quintieri. Questa ristampa anastatica, basata sulla seconda edizione (1920) vuole riscoprire e valorizzare la figura, a torto quasi dimenticata, dello scrittore Siciliani. Si carica inoltre d’importanti significati che il curatore Carlo Perri evidenzia nella sua Nota: il Fràncica è un ritratto realistico della Calabria dell’inizio del secolo scorso e ha, quindi, un notevole valore documentale. Si proietta, inoltre, nel presente con un messaggio attuale e positivo: la convinzione che il cambiamento sia possibile.
A suggellare il progetto, la Prefazione di Margherita Ganeri che ne parla come di «un’iniziativa editoriale lodevole, che mette finalmente a disposizione del pubblico, dopo decenni, un interessante libro ormai introvabile».
Nell’immaginaria cittadina di Cona, si consumano le vicende, a sfondo autobiografico, di un proprietario calabrese e della sua famiglia. Il protagonista è una sorta di dandy d’estrazione provinciale che si salva dalle degenerazioni dell’estetismo e della lussuria grazie all’amore per le sue origini. Deciderà di tornare, da Roma, nella sua città natale per attuare un nobile progetto politico di riscatto della sua terra…

aggiungi al carrello

14,00


l'autore

Luigi Siciliani

Luigi Siciliani nacque a Cirò (Kr) nel 1881. Studiò a Roma, al prestigioso Collegio "Nazareno". Qui conobbe Giovanni Pascoli, a cui lo strinse un solido legame, di amicizia e di stima intellettuale: dedicò infatti alla sua poesia un proprio saggio (1899). Le sue passioni furono gli studi classici (nel 1903 si laureò in Legge, nel 1904 in Lettere) e la poesia. E' del 1903 la prima pubblicazione di un suo componimento in versi, Stelle, sulla rivista Pensiero. Seguiranno vari volumi, da Sogni Pagani e Rime della lontananza (1906) a L'altare del fauno (1923). Fu pure traduttore e saggista.
Trasferitosi a Milano, entrò in contatto con i maggiori intellettuali del tempo: D'Annunzio e Gozzano per citarne un paio. Collaborò con l'importante rivista fiorentina Cronache Letterarie (1909- 12) e nel 1910 realizzò il suo unico romanzo, Giovanni Fràncica.

altre proposte

Caci il brigante

Caci il brigante

Michele Papalia

12,00

aggiungi al carrello

La casa dell'assenza

La casa dell'assenza

Ida Nucera

12,00

aggiungi al carrello

La Sindrome Bizantina

La Sindrome Bizantina

Elio Stellitano

10,00

aggiungi al carrello

La magia degli oggetti

La magia degli oggetti

Vittoria Butera

12,00

aggiungi al carrello

L'età imperfetta

L'età imperfetta

Daniela Orlando

10,00

aggiungi al carrello

Buffy non deve morire

Buffy non deve morire

Giordano Giannini

24,00

aggiungi al carrello

Sono i sogni le cose che mi fanno volare

Sono i sogni le cose che mi fanno volare

Maria Delfino

10,00

aggiungi al carrello

Il terremoto di Messina

Il terremoto di Messina

Francesco Mercadante (a cura di)

30,00

aggiungi al carrello

Archeologia in Aspromonte

Archeologia in Aspromonte

Erminia Nucera

15,00

aggiungi al carrello

Di figlia in padre

Di figlia in padre

Francesca Iaconis

10,00

aggiungi al carrello

Gli issioni

Gli issioni

Domenico Logiudice

10,00

aggiungi al carrello

La ienti de Sìòn

La ienti de Sìòn

Domenica Minniti Gonias

10,00

aggiungi al carrello