Menu

Reggio capoluogo morale

ISBN / Pagine 62 / Anno 1998

"Il messaggio di questo saggio breve ma intenso - che si legge d'un fiato sia per i contenuti che per lo stile fluido e brillante - è condensato nel titolo: nonostante lo scippo del '70 e gli atti ostili quotidiani della Regione straniera, Reggio è uscita dalla rassegnazione ed ha ripreso il ruolo di Capoluogo storico e morale delle Calabrie. L'autore, a 28 anni dalla rivolta, ha riletto quegli eventi collegandoli alle onde di lunga durata della storia... ne è scaturito un lavoro ricco di spunti interpretativi originali, inedito e controcorrente rispetto ai luoghi comuni su Reggio in generale e sulla Rivolta in particolare."
€ 3,00
Pasquale Amato, nato a Reggio Calabria, è docente di Storia dei Movimenti e Partiti Politici e di Storia Contemporanea nella facoltà di Scienze Politiche dell\'Università di Messina. E\' Delegato del Rettore per i rapporti con l\'Unione Europea e l\'America Latina. Insegna Storia Contemporanea nell\'Università per stranieri Dante Alighieri di Reggio Calabria. Tra i suoi scritti i più significativi sono stati: \"Il PSI tra frontismo e autonomia\", Lerici, Roma; \"Umberto Zanotti Bianco meridionalista militante\", Marsilio, Venezia; \"Calabria tra occupazioni e riforme\", De Donato, Bari; \"Il teorema di Pitagora. Politica e partiti nella polis\", Il Ventaglio, Roma. In questa collana, di cui è direttore, ha pubblicato \"Reggio capoluogo morale\" e \"La storia del Bergamotto di Reggio Calabria\".

Libri di Pasquale Amato