Menu

L\'ultima sera di Bartolomeo Vanzetti

ISBN 978-88-7351-439-8 / Pagine 80 / Anno 2011

La vicenda è nota. Il 24 dicembre 1919 il tentativo di rapina ai danni del tesoriere Alfred Cox fallisce, ma del reato vengono accusati gli italiani e i loro circoli anarchici. Le indagini appaiono subito poco accurate e quando, tre mesi più tardi, si verifica un episodio analogo, l'ipotesi italiana riprende corpo e vengono arrestati Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti. Fu questo un caso giudiziario emblematico, uno dei più clamorosi errori nella storia della giustizia americana, una vicenda dai risvolti kafkiani.
Nella seconda parte, il testo affida all'intensità dei versi intrisi di passione civile un forte e attuale grido di libertà e giustizia rivolto al mondo intero.
€ 10,00
Carlo Capuano è nato a Montecatini. Grafico, scrittore, è presente in manifestazioni e mostre personali e collettive, ricevendo numerosi e significativi riconoscimenti per la sua produzione.
Ha partecipato per sette volte all’Humorfest di Foligno.
È presente alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.
Al suo attivo ha varie pubblicazioni, tra cui “La stampa cattolica in Italia,” Sellerio Editore; “La zattera delle Meduse”, Manni Editori; “Detenuto 515”, Zambon Editore; “Il funerale di Rosa Luxemburg”, Zambon Editore; “Coniungula”, Zambon Editore. Per Città del Sole Edizioni: “L’ultima sera di Bartolomeo Vanzetti”; “Chartulae”; “Percorsi”; “Minimae”; “I reietti”; “La guerra”, “Riverberi”.
Vive stabilmente a Roma.

Libri di Carlo Capuano