Menu

L'idea che ci univa

ISBN 978-88-8238-260-5 / Pagine 240 / Anno 2021

Tre amici, tre sguardi sul mondo, un’idea che unisce tutti, la rivoluzione che più allunghi la mano, più si allontana. Sandro che sogna una fattoria in Aspromonte dove vive braccato. Tempo di lotte e disinganni dove l’idillio tra Paolo e Nunzia è un’eterna altalena che rimanda a un passo più in là il momento decisivo. L’amore a dismisura, le illusioni che aprono gli occhi, le lotte, le ferite, il tempo passato a curare le cicatrici. È un andirivieni della memoria. E poi il treno, le partenze senza ritorni, l’avventura, l’infanzia e i pugni sul muso, il gioco di Karba e Ria, le canzoni cantate a squarciagola, l’Aspromonte e i suoi nascondigli. Antonio che vuole diventare grande e salva Santo, il suo nemico giurato, quando le baracche bruciano. Caterina che tiene unita la famiglia con il suo carattere ribelle. Andrea il contadino, l’idea che non muore, emigrato in Germania per cambiare il futuro della sua famiglia. E infine il popolo di Africo che lotta per i suoi diritti.
€ 18,00
Pietro Criaco nato ad Africo in Calabria, vive da molti anni in Piemonte. Dopo gli studi universitari (Storia e critica del cinema) si è dedicato all’insegnamento, tenendo corsi di linguaggio cinematografico, e all’attività di film-maker. I suoi lavori hanno ottenuto premi e riconoscimenti in vari festival. Nel 1985 gira il film “Terrarossa” liberamente tratto dal libro di Saverio Strati, “La teda”, segnalato al Torino Film Festival. Nel 2017 pubblica il suo primo romanzo “Via dall’Aspromonte” che nel 2018 diventa un film diretto da Mimmo Calopresti, con Valeria Bruni Tedeschi, Sergio Rubini, Marcello Fonte, Francesco Colella, Marco Leonardi. Il libro è finalista al Premio John Fante e vince il Premio Internazionale Città di Como. Nel 1996, è distaccato dal Ministero della Pubblica Istruzione sul progetto PICO legato al coordinamento e alla ricerca tra le scuole del Piemonte. Con le varie classi elementari, ha tenuto corsi di linguaggio cinematografico e scrittura creativa. Ha realizzato negli anni diversi film che hanno ottenuto riconoscimenti e premi. Due volte al primo posto al festival del cinema “IMMAGINA” di Leinì (TO). Primo posto con il film “Tutti insieme si può vincere” al “Premio Giorgio Gaber” a Grosseto, partecipando con una classe quarta. Negli anni ha tenuto diversi corsi di aggiornamento per insegnanti sul linguaggio del cinema a scuola. Sul web film e documentari, articoli e interviste: Africo l’idea che ci univa - Terrarossa - Calabria - Africu - L’amore vince su ogni cosa.

Libri di Pietro Criaco