Menu

Il Risorgimento oltre i miti e i revisionismi

ISBN 88-7351-065-5 / Pagine 188 / Anno 2005

Questo agile saggio propone una rilettura delle vicende risorgimentali italiane nell’arco di tempo che va dalla prima discesa del Bonaparte nel 1796 alla presa di Porta Pia nel settembre 1870. Esso tenta di recuperare una riflessione storiografica equilibrata tra i due estremi su cui ha sempre oscillato la ricostruzione di quel periodo. Da una parte l’esaltazione filo-sabauda di personaggi ed eventi sino a esasperate mistificazioni, dall’altra gli scritti revisionistici che, pur partendo dalla giusta intenzioni di reagire ad alcune distorsioni, sono scivolati spesso verso l’esaltazione smisurata degli Stati preunitari.
€ 10,00
Pasquale Amato, nato a Reggio Calabria, è docente di Storia dei Movimenti e Partiti Politici e di Storia Contemporanea nella facoltà di Scienze Politiche dell\'Università di Messina. E\' Delegato del Rettore per i rapporti con l\'Unione Europea e l\'America Latina. Insegna Storia Contemporanea nell\'Università per stranieri Dante Alighieri di Reggio Calabria. Tra i suoi scritti i più significativi sono stati: \"Il PSI tra frontismo e autonomia\", Lerici, Roma; \"Umberto Zanotti Bianco meridionalista militante\", Marsilio, Venezia; \"Calabria tra occupazioni e riforme\", De Donato, Bari; \"Il teorema di Pitagora. Politica e partiti nella polis\", Il Ventaglio, Roma. In questa collana, di cui è direttore, ha pubblicato \"Reggio capoluogo morale\" e \"La storia del Bergamotto di Reggio Calabria\".

Libri di Pasquale Amato