Menu

Breve Storia della poesia dialettale nella Reggio del dopoguerra

ISBN 978-88-7351-533-3 / Pagine 182 / Anno 2012

In uno stile tra il serio e lo scanzonato oltre mezzo secolo di letteratura dialettale che ha accompagnato e descritto la storia di Reggio dalla fine della guerra ai nostri giorni. Dalle invettive di Nicola Giunta alle denunce di Ciccio Errigo, dalle satire di Giuseppe Morabito alle altezze degli ultimi lirici tutto un piccolo mondo letterario viene per la prima volta descritto nella sua storia e nella sua evoluzione, viene valutato nella sua dimensione intellettuale, e tutta una poetica viene analizzata nella sua simbiosi con
cinquant' anni di storia cittadina. Per la prima volta al di fuori delle idealizzazioni di una piccola mitologia e delle ideologie di una certa critica i nomi e le opere dei poeti reggini vengono restituiti alla concretezza della storia e alla loro dimensione umana per capire e riflettere finalmente nella letteratura che meglio ci ha rappresentato quello che siamo illusi di essere e quello che non abbiamo avuto il coraggio di diventare.
€ 14,00
Emiliano Scappatura (Reggio Calabria, 1974) s\'è creato un discreto numero di nemici nel piccolo mondo intellettuale calabrese con la sua attività di critico d\'arte e letterario.
La sua attività di studioso del novecento calabrese unita a una concezione intellettuale che non si presta a compromessi gli ha fatto assumere talvolta interpretazione critiche e posizioni che lo hanno portato spesso in rottura con il mondo intellettuale cittadino che ha in diverse occasioni accusato di essere asfittico e a cui attribuisce complicità varie.
Impegnato intellettualmente in attività critiche con direzioni di mostre, conferenze e scritti, è stato più volte censurato durante la attività giornalistica.
E\' contattabile all\'indirizzo: fyoyes@tin.it

Libri di Emiliano Scappatura