dettaglio libro selezionato

Conflenti e conflentesi

Vittorio Butera (a cura di Vittoria Butera)

Conflenti e conflentesi

anno 2013, 176 pagine, ISBN 978-88-7351-678-1
collana: QUESTA TERRA è LA MIA TERRA

Attraverso la sua produzione poetica, fatta di liriche, cunti e satire, Vittorio Butera ha espresso una forte volontà non solo di raccontare, ma anche di preservare e mantenere vivo il ricordo di dialetto e delle peculiarità di chi lo ha parlato per secoli. Nella raccolta, curata da Vittoria Butera, vi sono canti che tratteggiano i paesaggi di Conflenti e, soprattutto, l'indole dei suoi abitanti, che il poeta ha indagato con affetto e ironia.

aggiungi al carrello

14,00


l'autore

Vittorio Butera (a cura di Vittoria Butera)

Vittorio Butera, nato a Conflenti nel 1877, testimonia nella sua opera tre fasi della vita nazionale: l’Italia postrisorgimentale, il Ventennio, i primissimi anni della Repubblica. Svolse la professione di ingegnere nella sede provinciale di Catanzaro, da dove mantenne rapporti con le personalità eminenti della cultura tra cui Trilussa e Rohlfs; sostenne riviste di poesia e letteratura; si esibì in recital per eventi di beneficenza. Ogni circostanza lo ispirava a scrivere messaggi in versi ricchi di umorismo e a tracciare profili che costituiscono una vivace galleria di personaggi. La tendenza a poetare, manifestatasi all’età di quindici anni, trovò il canale espressivo congeniale nel dialetto conflentese. È stata curata da lui la prima silloge “Prima cantu e… ddoppu cuntu”, (Bonacci editore, Roma 1949). Quando mori, nel 1955, aveva preparato la seconda raccolta “Tuornu e ccantu, tuornu e ccuntu” (Bonacci editore, Roma 1960), uscita postuma.
Della sua vasta e varia produzione, oggi all’attenzione del “Centro Studi Vittorio Butera”, è stata pubblicata una parte riguardante la lirica (”i canti”), la satira e le favole in versi (“i cunti”). Dalla corrispondenza, riportata in parte nel libro “Lettere in prosa e in versi” (2008, edizioni Centro Studi V.B.), emergono l’epoca e la complessa personalità del poeta. Numerosi cunti, selezionati tra gli inediti, sono stati pubblicati nel libro “Conflenti e Conflentesi” (Città del Sole edizioni, 2013), essendo riferiti ai cittadini di Conflenti che, superando i confini territoriali, rappresentano la tipologia agricola di ogni tempo e di ogni luogo.

Altri libri di Vittorio Butera (a cura di Vittoria Butera) (1) »

dello stesso autore

altre proposte

Volevo soltanto amare

Volevo soltanto amare

Luca Caccamo

15,00

aggiungi al carrello

Il mafioso

Il mafioso

Vincenzo Giglio

14,00

aggiungi al carrello

Rodinbecco e il mare di cristallo

Rodinbecco e il mare di cristallo

Mattia Galesi

14,00

aggiungi al carrello

Rosso Plastica

Rosso Plastica

Nicola Petrolino

13,00

aggiungi al carrello

Terre promosse

Terre promosse

Paola Abenavoli

18,00

aggiungi al carrello

La rivolta dei gelsomini

La rivolta dei gelsomini

Filippo Rosace

14,00

aggiungi al carrello

Storie per sognare un po'

Storie per sognare un po'

Lisa Cavola

10,00

aggiungi al carrello

Pane e politica

Pane e politica

Paolo Brunetti

12,00

aggiungi al carrello

La voce del silenzio

La voce del silenzio

Sara De Bartolo

13,00

aggiungi al carrello

Discutiamone

Discutiamone

Emanuele Ranucci

5,00

aggiungi al carrello

Rosso è il colore delle foglie a novembre

Rosso è il colore delle foglie a novembre

Pietro Rizzo

14,00

aggiungi al carrello

Metamorfosi urbane

Metamorfosi urbane

Monica Musolino

15,00

aggiungi al carrello