dettaglio libro selezionato

Pandemie e paradossi

Lino Caserta

Pandemie e paradossi

Le alternative della Comunità ACE-Medicina Solidale

anno 2020, 176 pagine, ISBN 978-88-8238-199-8
collana: TRACCE

La de-colonizzazione dell’immaginario dal dominio tecno-scientifico generatore di pandemie è destinata alla sterilità se l’impegno culturale e politico non verrà rideterminato considerando la dimensione sistemica del reale. L’interdipendenza e la complessità dei fenomeni obbliga a riconoscere, in una prospettiva di mutamento dei rapporti, la necessità di interventi coordinati su diversi livelli. Il risultato finale di queste azioni può esprimere un’organizzazione in cui l’ordine e le gerarchie dei valori precedenti possono risultare profondamente modificati. L’approccio civico appare il migliore interprete di questo tipo di impegno con la sua tensione a mantenere un giusto equilibrio tra le legittime esigenze economiche, i bisogni delle comunità, la salvaguardia dei beni comuni, gli effetti sociali e sul contesto ambientale.
Il recupero della dimensione sistemica non costituisce solo una soluzione metodologica alla gestione della complessità ma può diventare ispiratore di pratiche politiche di rovesciamento dell’esistente.

La Medicina Solidale e Integrale della Comunità ACE è stata spesso descritta con termini quali miracolo, sogno o utopia. Si tratta di scelte linguistiche che rimandano al mondo dell’impossibile ma ciò che si intende rappresentare non appartiene al dominio della fantasia. Piuttosto, l’immaginazione è stata necessaria per determinare una diversa combinazione di regole così da dare concreta realizzazione a un altro ordine.
La Medicina Solidale e Integrale è un luogo reale che ha la forza di sospendere, neutralizzare o invertire l’insieme dei rapporti che regolano l’attuale sistema pandemico delle disuguaglianze e della povertà diffusa. Non è un consolatorio prodotto della fantasia destinato a naufragare sugli scogli di un’impossibile terra promessa ma un vascello che naviga sicuro dell’approdo in luoghi da colonizzare. È speranza che si fa realtà. È il luogo della felicità di tutti, nessuno escluso. È la gioia della scoperta che un mondo più giusto è possibile.

aggiungi al carrello

18,00


l'autore

Lino Caserta

Lino Caserta è stato tra i fondatori dell’Associazione Calabrese di Epatologia (ACE) e della Fondazione per la Medicina Solidale. Dal 2010 al 2020 ha diretto il Centro di Medicina Solidale di Pellaro.
Continua a rimanere impegnato con queste due organizzazioni nella nuova frontiera del Progetto Arghillà e del Parco del Benessere e della Conoscenza.

altre proposte

L'utopia di un intellettuale

L'utopia di un intellettuale

Rocco Lentini

15,00

aggiungi al carrello

Nuovo Cinemasessanta n. 1-2-3

Nuovo Cinemasessanta n. 1-2-3

AA. VV.

13,00

aggiungi al carrello

Le stagioni dell'anima

Le stagioni dell'anima

Maria Oriente

7,00

aggiungi al carrello

La speranza non è una terra straniera

La speranza non è una terra straniera

Francesca Viscone

15,00

aggiungi al carrello

Ethos

18,00

aggiungi al carrello

Istantanee musicali

Istantanee musicali

Roberta Piccirillo

8,00

aggiungi al carrello

Mediterraneo

Mediterraneo

Beniamino Cordova

14,00

aggiungi al carrello

La scissione comunista e le ragioni di Turati

La scissione comunista e le ragioni di Turati

Mauro Del Bue

12,00

aggiungi al carrello

Giojosa (Jonica). Catasto Onciario 1741-1745

Giojosa (Jonica). Catasto Onciario 1741-1745

Mario A. Loschiavo

25,00

aggiungi al carrello

Opere

15,00

aggiungi al carrello

Chiudi e vai!

Chiudi e vai!

Antonio Calabrò

15,00

aggiungi al carrello

Goccia di pece

Goccia di pece

Antonio Mario Sestito

12,00

aggiungi al carrello